Compagnia Teatrale del Belvedere

Associazione Culturale e Artistica no-profit

Anno di fondazione: 2009
Sede: San Giorgio Jonico (TA)
Cap: 74027
Indirizzo: via Robaud 2
email: compagniabelvedere@gmail.com
Facebook: @belvederecompagnia
Generi rappresentati: Commedia classica napoletana, Vaudeville, Commedia brillante

CURRICULUM COMPAGNIA TEATRALE DEL BELVEDERE
Nell’aprile 2009 alcuni attori con esperienza pluriennale alle spalle, in cerca di nuovi stimoli a proseguire la loro attività amatoriale, creano un gruppo teatrale stabile mediante l’aggregazione di altri cittadini appassionati di recitazione.
Tale gruppo prende forma di Associazione Culturale e Artistica regolarmente registrata come “Compagnia Teatrale del Belvedere”, così chiamata dall’omonima caratteristica località situata a ridosso della cittadina di San Giorgio Jonico lungo uno dei versanti del Monte Sant’Elia.
Da allora il Sodalizio ha operato con ammirevole continuità, superando i mutamenti fisiologici della sua compagine e grazie all’impegno da tutti profuso con costanza e professionalità ha conseguito un crescente consenso di pubblico e di critica affinando man mano la tecnica interpretativa ed avvicinando nuovi talenti, anche molto giovani, alla migliore tradizione del teatro amatoriale italiano.
La “Compagnia Teatrale del Belvedere” ha lo scopo di promuovere e svolgere attività teatrale sotto ogni forma, sia a carattere tradizionale che di tipo sperimentale, valorizzando le risorse artistiche presenti sul territorio.
È affiliata alla F.I.T.A. – Federazione Italiana Teatro Amatori – Roma.
Essa mostra particolare duttilità a rappresentare generi teatrali diversi, in atto riconducibili a tre grandi filoni: la commedia classica napoletana, il vaudeville alla francese ovvero le commedie brillanti “degli equivoci” ed i lavori in vernacolo di autori conterranei volti a preservare la tradizione linguistica locale, ma è aperta anche a nuove scelte di genere.
Nel 2009 la Compagnia esordisce nella cittadina di origine con un lavoro brillante italo-dialettale dal titolo “No si sapi comu vè spiccia” (non si sa come andrà a finire) scritto da tre Autori locali Anna Pizzolla, Mimmo Monna e Mimmo Campo, rivelando sin dall’inizio una certa predilezione verso sceneggiature che oltre a divertire evidenzino alcuni valori morali.
Questa commedia sarà replicata più volte anche negli anni successivi.
Nel 2010 rappresenta una effervescente “commedia degli equivoci” tratta da un testo in lingua di Autore anonimo, cui viene dato il titolo accattivante e simbolico di “Tutta colpa di……..un’oca”.
Nel corso dello stesso anno torna sul vernacolo con un’opera esilarante del concittadino Angelo Campo: “Stammu megghiu quannu stammu peggiu” (si viveva meglio quando si stava peggio) destinata a diventare un classico del teatro dialettale nostrano di matrice salentina ed a richiedere numerose repliche per aderire al grande favore manifestato dal pubblico.
Nel 2011 la Compagnia “Del Belvedere” porta in scena una impegnativa Commedia del teatro di Eduardo De Filippo: “Ditegli sempre di sì”, definita dallo stesso Autore una “farsa dolceamara sul tema della pazzia” ed influenzata dalla visione pirandelliana degli eventi umani.
Questo lavoro viene ancora rappresentato nel successivo anno 2012 in occasione di una giornata commemorativa organizzata dall’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. Nella stessa annata la Compagnia si esibisce anche nella seconda commedia in vernacolo scritta da Angelo Campo, dal titolo chiaramente allegorico “La cucuzza si coci cu l’acqua sova stessa”, come recita un antico proverbio popolare (la zucchina si cuoce con la sua stessa acqua).
Nel 2013 debutta con “Trenta secondi d’amore”, uno dei testi più vivaci e spassosi scaturiti dalla garbata e feconda penna del noto Autore romano Aldo De Benedetti. Molto applaudite le repliche nel 2014.
Nel 2015 è la volta dello spumeggiante vaudeville francese con “Le pillole d’Ercole”, commedia intramontabile del primo novecento di Charles Maurice Hennequin e Paul Bilhaud, opportunamente riadattata. Con questo lavoro il Gruppo teatrale costituente la “ Belvedere” è stato premiato per i ruoli di “migliore attore non protagonista” e “migliore attrice non protagonista” in una pregressa partecipazione al prestigioso Concorso “Premio Città di Taranto Talìa”.
Nel 2016 la Compagnia si esibisce in “La Fortuna con l’Effe Maiuscola” di Eduardo De Filippo ed Armando Curcio.
Riconoscimenti ottenuti: nel Concorso “Premio Ausonia” svoltosi in località “Il Quadrato” di Corigliano Calabro premi per “migliore allestimento spettacolo”, “migliore attore caratterista” e “migliore attrice caratterista” e nel Concorso “Teatramo” di Maglie (Lecce) premi per “migliore scenografia”, “migliore attore protagonista” e “premio della critica”.
Nel corso del medesimo anno si rende necessario tornare più volte sul palcoscenico per soddisfare le pressanti richieste del pubblico.
Nel 2017 l’Associazione, intendendo ricordare i 50 anni dalla morte del “Principe della risata” porta in scena “La banda degli onesti”, un testo teatrale tratto dall’omonimo film di Age e Scarpelli con la celebre coppia Totò e Peppino De Filippo.
Inoltre, per celebrare i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello rappresenta “Liolà” commedia in cui si riflette la concezione esistenziale del grande drammaturgo siciliano.
Riconoscimenti ottenuti: nel Concorso “Marubium” Città di Maruggio (TA) 2017, “Premio per la drammaturgia italiana” e “Menzione speciale” per l’interpretazione del ruolo di Comare Croce.
Nell’ambito del Concorso “Quadrato in scena” a Schiavonea di Corigliano Calabro (CS), premio per “i migliori costumi” e le seguenti nominations: per migliore attore protagonista, migliore attrice caratterista e migliore attrice protagonista, nonché quella per il “migliore spettacolo”.
Nel Concorso “Amateatro” presso l’Anfiteatro “Turco” a Fagnano Castello (CS), premio “migliore attrice protagonista”.
Anche per questo lavoro si rende necessario allestire molteplici repliche che vanno oltre i confini della nostra Regione.
Nel 2018 attingiamo ancora alla copiosa produzione di Aldo De Benedetti, rappresentando uno dei suoi lavori di punta: “Non ti conosco più”. Premiata come “migliore attrice non protagonista” l’interprete del personaggio di Clotilde in occasione della presentazione di tale opera al Concorso “Premio Marubium 2018” svoltosi nella cittadina di Maruggio (TA).
Nel 2019 il nostro Gruppo teatrale decide di sperimentare una sceneggiatura innovativa e torna sul palcoscenico con l’esuberante commedia in due Atti “Aggiungi un posto al diavolo”, opera prima di un Autore conterraneo, Francesco Piccinni, scaturita da un’idea molto originale che si avvale dei potenti strumenti della satira e del paradosso.
A partire dalla stagione artistica autunno – inverno 2014/2015, la Compagnia organizza presso strutture teatrali locali un Concorso nazionale riservato alle Compagnie italiane non professioniste, nell’intento di offrire al pubblico che proviene dai centri della nostra provincia ed anche di provincie limitrofe l’occasione per assistere a spettacoli di elevata qualità e, nel contempo, poterci confrontare con altri gruppi artistici sul modo di fare teatro oggi, instaurando rapporti di amicizia e reciproca collaborazione.
La manifestazione è giunta alla sua 5^ Edizione consecutiva, che abbiamo denominato “Premio Rosanna Murgolo”-Rassegna Teatrale Nazionale-Edizione 2018/2019, volendo in tal modo ricordare una nostra compianta attrice e socia fondatrice da cui abbiamo ereditato i valori della tolleranza, del rispetto reciproco e dell’approccio gioioso e generoso al mondo magico del teatro.
Dalla prima edizione della Rassegna all’ultima conclusasi nel marzo del 2019 si sono esibite ben 36 Compagnie finaliste selezionate fra le copiose domande di partecipazione giunte da svariate Regioni italiane.

Menu Regione
Menu Provincia
Menu Compagnie
Home