Amici Nostri

Gruppo Teatrale

 

Anno di fondazione: 2000
Sede: Castellana Grotte (BA)
Cap: 70013
Indirizzo: via Francesco Longo, 11/D
Telefono: 3341439920
email: gtamicinostri@gmail.com
Sito web: www.amicinostri.it
Pagina facebook: www.facebook.com/gtamicinostri/ 
Profilo Instagram: www.instagram.com/amici_nostri/
Generi: Commedia, teatro vernacolare
Dialetto: Pugliese


Il Gruppo Teatrale nasce a Castellana Grotte nell’agosto 2000.
A fondarlo sono dei giovanissimi amici appassionati di teatro, con in media meno di quindici anni e quasi tutti provenienti da diversi anni di esperienza nel mondo del teatro scolastico. La compagnia ha all’attivo decine di produzioni teatrali e ogni anno partecipa a festival e/o rassegne teatrali a livello regionale e nazionale.

Dal 2000 al 2012, la Compagnia, si dedica al teatro in vernacolo mettendo in scena alcuni dei classici del teatro partenopeo o riadattando commedie col dialetto locale; fra queste: “Non ti pago” e “Il dono di Natale” E.De Filippo; “Un suicidio collettivo” di P. De Filippo; “La figliata” di Viviani; “Il medico dei pazzi” di Scarpetta; “Le sorprese del divorzio” di Bisson e Mars; “Il morto sta bene in salute”, “Don Pasca’ Fa Acqua ‘A Pippa” e “14 ‘o Pittore e 22 ‘a Pazza” Di Maio; “Il tacchino” di Feydeau; “I casi sono due” di Curcio; “Mi è caduta una cavalla nel letto” di Bonardi.

Dal 2006 al 2008, la compagnia dà vita ad un Festival di teatro amatoriale a carattere nazionale intitolato al grande comico ed attore dialettale genovese Gilberto Govi.

Nel 2013 gli “Amici Nostri” portano in scena la prima commedia interamente in italiano, ovvero “Il letto ovale” di Ray Cooney e John Chapman, e con questa:
risultano finalisti al 3° Festival “Tra Mito e Teatro” di Pozzuoli (NA) ricevendo il premio “Migliore attore non protagonista”;
vincono i premi “Miglior compagnia” e “Gradimento del pubblico” alla III Edizione del Premio “G. Di Bernardo” di Giardini Naxos (ME);
– risultano primi classificati alla IV Edizione del Premio “Berta” di Sansepolcro (AR);
– vincono i premi “Miglior regia” e “Miglior attrice non protagonista” al Festival Nazionale di Teatro Brillante “La Torre Che Ride” di Porto Recanati;
– si aggiudicano i premi “Miglior opera”, “Miglior regia” e “Miglior attore protagonista” alla Rassegna Teatrale “La Maschera che Ride” di Sammichele di Bari
– prendono parte alle Stagioni Teatrali del teatro “Di Cagno” di Bari, del Manfredonia Festival 2014, dell’Auditorium Tarentum di Taranto, del Teatro Comunale di Carosino (TA) e del Teatro “Bianconi” di Carbognano (VT).

Nel 2016 replicano l’esperienza della commedia in italiano scegliendo ancora Ray Cooney e John Chapman, questa volta con lo spettacolo “Ecco la Sposa!” e con questo:
– risultano vincitori del Premio miglior spettacolo, Premio alla regia, Premio miglior attore protagonista, Premio miglior attrice non protagonista, e ricevono le nomination come miglior attrice protagonista, miglior attrice non protagonista, miglior attore caratterista, miglior attore non protagonista, miglior scenografia, migliori trucco e costumi al II Festival del Teatro Amatoriale di Rotonda (PZ);
– vincono il premio alla regia e Premio migliore attore non protagonista alla Rassegna Teatrale Nazionale “Il Saltimbanco” di Santeramo in Colle;
– si aggiudicano il Premio miglior attrice non protagonista, Premio miglior attore caratterista e ricevono le nomination per il Miglior attore protagonista e Miglior spettacolo al Teatro Festival “Rossana Murgolo” di Carosino;
– vincono il Premio miglior attore al Concorso Nazionale Premio Medma di Rosarno;
– vincono il Premio alla regia, Premio migliori costumi e ricevono le nomination per Miglior attore, Miglior attrice, Miglior caratterista e Miglior scenografia alla Rassegna “Inverno a Teatro” di Casamassima;
– vincono il Premio speciale giovani, il Premio miglior caratterista, Premio miglior allestimento scenico e costumi e ricevono una menzione speciale individuale al Premio Marubium di Maruggio;
– si aggiudicano il Premio miglior attrice non protagonista, il Premio miglior attore non protagonista e il Premio miglior allestimento scenico a “La Torre che Ride” – Festival Nazionale di Teatro Brillante – Premio “Nando Scarfiotti” di Porto Potenza Picena;
– si aggiudicano il Premio miglior attore protagonista e il Premio miglior attrice non protagonista al Festival Interregionale di Teatro Comico e Brillante “Premio Rintone” di Taranto, oltre a ricevere nomination per il gradimento del pubblico, per il miglior allestimento scenico e per il miglior attore non protagonista;
– finalisti per il concorso SCENA.O, risultando fra i 5 Miglior Spettacoli della Puglia per la stagione 2016-2017, si aggiudicano il Premio come migliore allestimento.
– Vincono il Premio Filottete di Cirò Marina (Kr) e si aggiudicano anche i Premi miglior regia, miglior attore caratterista, miglior attore protagonista e migliore attrice protagonista;
– risultano idonei a partecipare a “Ripartiamo con un sorriso”, iniziativa promossa dalla FITA in favore delle Regioni terremotate;
– prendono parte alle rassegne “Ridi che ti passa” presso il Teatro di Cagno di Bari, “Domenica Comedy” presso il Teatro Traetta di Bitonto, alla 18° Rassegna Nazionale “Giovinazzo Teatro”, e vengono inclusi nel cartellone della Stagione Teatrale del Comune di Putignano, organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese
– vengono selezionati tra gli spettacoli finalisti della IX Rassegna Amattori…Insieme di Gravina;
– vengono selezionati per entrare a far parte della Stagione Teatrale 2018 del Teatro Angioino di Mola di Bari
– entrano a far parte della Stagione Teatrale 2019 del Teatro Purgatorio di Bari

Nel 2017 continuano la tradizione del teatro in vernacolo scegliendo però un autore giovane e contemporaneo; mettono così in scena “Prendo in prestito tua moglie” di Luca Franco con il quale:
vengono scelti come padrini della serata Donatori di Sangue Frates, a Sammichele (BA)
vengono scelti per la manifestazione “Serata per la vita”, organizzata dalla Fidas di Castellana Grotte (BA)

Nel 2018 debutta con “Questa volta te lo dico che ti amo” di Luca Franco, con il quale partecipano:
– alla fase finale del VI Festival Nazionale di Teatro Non Professionistico Premio “Il Saltimbanco” di Santeramo
– alla Stagione Teatrale del Teatro Di Cagno di Bari
– Alla Stagione Teatrale del Comune di Putignano, organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese
– Alla Manifestazione “T..Anta voglia di Teatro 2018”, organizzata dal Municipio 2 del Comune di Bari – in scena presso il Teatro Barium

Nel 2018 va in scena con “Tre sull’altalena” di Luigi Lunari, con il quale:
– Vincolo il IV Festival del Teatro Indipendente – Treatri di Eboli e si aggiudicano premio alla regia e premio migliori attori protagonisti
– Risultano finalisti della XIII Rassegna Teatrale Nazionale – Premio Calandra di Tuglie
– Entrano a far parte della programmazione estiva del Comune di Rutigliano
– Fanno parte della Stagione Teatrale del Teatro Angioino di Mola di Bari

Dal 2000 ad oggi, il Gruppo Teatrale “Amici Nostri” è attivo anche nel sociale (consolidate collaborazioni con le sezioni locali di FIDAS, ADMO e Telethon). E negli ultimi anni la compagnia si è fatta ideatrice e promotrice nel proprio territorio di numerose iniziative culturali, alcune delle quali in collaborazioni con altre associazioni locali, con l’amministrazione comunale, o in collaborazione con strutture pubbliche e/o private del territorio. Tra queste:
la messa in scena dello spettacolo/rievocazione storica “Yersinia Pestis” in occasione della 360° Festa delle Fanove nel 2014; esperienza ripetuta nel 2015 con lo spettacolo “Memorie” – risultato vincitore del quarto posto – sezione testi teatrali – al Premio Nazionale di letteratura e teatro “Nicola Martucci” – Città di Valenzano (BA);
il festival “Soprasotto” in occasione della Giornata Mondiale del Teatro 2014, ripetuto negli anni 2015 e 2016;
“Ludica – libera il divertimento”, cinque giorni di attività ludico-teatrali per bambini dai 3 agli 8 anni
dal 2014, “Madrelingua”, progetto culturale sulla valorizzazione della lingua e delle tradizioni del nostro territorio
dal 2015, i laboratori teatrali presso diversi istituti scolastici castellanesi, finalizzati alla messa in scena di spettacoli teatrali in occasione della Rassegna Nazionale di Teatro Scolastico “Maria Boccardi”
Dal 2013 al 2016 partecipa con diversi suoi membri all’Accademia Nazionale del Teatro FITA in occasione della Festa del Teatro organizzata dalla stessa Federazione.

Dal 2015 gli “Amici Nostri” sfidano le consuete scelte di genere portando in scena “Medea – Una donna, una madre”, adattamento del testo classico euripideo curato dal prof. Luigi Coletta, e con questo:
risultato vincitori del Premio del Pubblico alla V Edizione di “Attimi di Teatro all’Angioino” di Mola di Bari;
vengono selezionati tra i finalisti della I edizione del Folle d’Artista – Premio PIPPO RAVERA – Città di Fossano (CN);
vincono il Premio Attore all’interno del Premio Nazionale di Letteratura e Teatro “Nicola Martucci”, Valenzano (BA)

E sempre dal 2015 si dedicano anche al Teatro per ragazzi, portando in scena spettacoli scritti e diretti da loro stessi:
“Mix, Max e Mex”, ispirato a “Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico” di Luis Sepùlveda;
“La strada per chissà dove”, ispirato a “Le altre Cenerentole” di Ongini-Carrer;
“Quello strappo nel cielo” – che riceve una Menzione di Onore nella sezione Opere Teatrali per il Premio Nazionale di Letteratura e Teatro “Nicola Martucci”, Valenzano (BA);
“Una valigia di storie”, ispirato a “Il cammino dei diritti” di Rivola-Carioli

Dal 2016 la compagnia teatrale organizza e dirige “Amici Nostri Lab – attività in valigia per viaggiare con la fantasia”: progetto finalizzato alla diffusione della cultura e della pedagogia teatrale tra i bambini e anche tra gli adulti, attraverso percorsi teatrali specifici per ciascuna fascia d’età ed attività ad essi correlati.
Con i gruppi dei corsisti mette in scena:
“#In-taggabili”, intervento-spettacolo per il Convegno “Sei unico al mondo”, Noci (BA)
“Abbasso il Frolloccone” di Vittorio Metz, per la festa dei Donatori Fratres, Castella Grotte (BA)
“Torta di Mele”, ispirato a “Il lupo che entrava nelle fiabe” di Lallemand-Thuillier, per la Giornata Mondiale del Teatro, Castellana Grotte (BA)
“Servizi..per modo di dire”, spettacolo per la manifestazione Madrelingua, Castellana Grotte (BA)
“Attese”, spettacolo per l’Associazione “A mano a mano” – centro ludico e robotica educativa, Castellana Grotte (BA).


Menu Regione
Menu Provincia
Menu Compagnie
Home