Fuori di Quinta

Associazione Cluturale Teatrale

Sede: Asti
cap: 14100
Indirizzo: Loc. Valmanera, 111
Telefono: 351 373 7273
email: fuoridiquinta.asti@gmail.com
web: www.fuoridiquinta.com
Facebook: Fuori di Quinta
Twitter: @FuoridiQuinta

Fuori di Quinta è un’Associazione teatrale, senza fini di lucro, fondata ad Asti nel gennaio 2013 da giovani attori desiderosi di sfogare le proprie pazzie da Fuori di Testa, ma su un palcoscenico. Gli attori presenti sul palcoscenico hanno alle spalle una pluriennale esperienza teatrale in comune, all’interno di un’altra Associazione astigiana e sono tutti diplomati nelle scuole di teatro astigiane e piemontesi. Dal 2017 I fuori di Quinta sono co-direttori artistici e organizzativi della rassegna teatrale amatoriale ATtoriamo ad Asti, c/o il Teatro della Torretta.

SPETTACOLI 2019/2020

Vengo a vivere da te
Commedia brillante in due atti di Desy Icardi (dal 2013)
“Miglior Compagnia” e “Miglior Attrice Non Protagonista” a Loredana Isoldi, al concorso “Teatro per Passione – Premio Magnoberta” Castelletto Merli (AL) 2014.
I giovani d’oggi sono dei pigri bamboccioni che non sanno separarsi dal frigorifero di mamma e dalla loro cameretta ancora popolata dai peluche dell’infanzia? In molti casi è vero ma, per qualcuno, lasciare la casa d’origine è molto difficile, specie quando dei genitori iperprotettivi si mettono di traverso. Quando un figlio, alla “tenera” età di 30 – 35 anni – se ne va di casa, per una famiglia può essere una liberazione come una tragedia. Ma, cosa succede quando i genitori si separano e vanno a vivere “da soli”? E che accade se il “vivere per conto proprio” significa trasferirsi, armi e bagagli, a casa di un figlio?

Torno a vivere da me (se mi riesce)
Commedia brillante in due atti di Desy Icardi (debutto 2019!)
Se in “Vengo a vivere da te” tutti cercavano di andare ad abitare con qualcun altro, nel sequel intitolato “Torno a vivere da… me!” ogni personaggio cerca di recuperare la propria indipendenza; cosa più facile a dirsi che a farsi. “Torno a vivere da… me!” è una scoppiettante carrellata di personaggi grotteschi, una sequela di eventi buffi e spesso surreali, che non mancano tuttavia di toccare qualche scottante tema di attualità, come il dilagare della ludopatia tra gli anziani, e il precariato giovanile che ormai tanto giovanile non è, visto che anche i precari invecchiano.

Se te lo dico, non ci credi
Commedia brillante in due atti di Sara Carbone (dal 2015)
“Miglior Attore” a Gaetano Di Natale per il concorso FITA Piemonte “Un PO di Teatro” Torino 2016.”Miglior Attore e Attrice non Protagonista” a Gaetano Di Natale e Sara Carbone per il concorso “Teatro per Passione – Premio Magnoberta” Castelletto Merli (AL) 2016
Le coppie di oggi, impegnate a far conciliare carriera e sentimenti, talvolta rischiano di confondere il piacere con il dovere. Quando però il piacere diventa impegnativo quanto una “delicata trattativa di affari”… la situazione si complica. E se, per “piacere”, si intende il faticosissimo lavoro di una doppia vita, le giornate nascondono brutte sorprese… e non solo quelle…

Palco a sorpresa
Collage di sketches comico-brillanti di autori vari
Perché non è uno spettacolo convenzionale, perché è uno spettacolo di gag comico brillanti che può cambiare di volta in volta in base al “tema” che i Fuori di Quinta vogliono trattare… per questo è una Sorpresa… lo spettatore non sa mai che cosa dovrà aspettarsi!

Vento di vendetta
Testo drammatico in due atti (dal 2018)
(dal famoso romanzo “Wuthering Heights” di Emily Bronte)
L’amore non è sempre bello e pieno d’euforia, a volte è fatto di angoscia, gelosia, sete di vendetta, addirittura odio.
“Vento di vendetta” ci porta nella campagna inglese della metà dell’800, accompagnandoci in una rivisitazione del grande classico di Emily Brontë “Wuthering heights” (Cime tempestose): abbandonata la straordinaria struttura a matrioska del romanzo originale, lo spettacolo dei Fuori di Quinta racconta del disperato amore tra Heathcliff e Catherine, irrealizzabile ma eterno, che supererà matrimoni, figli, morti, incapace di spegnersi anche di fronte al destino più infausto.

Menu Regione
Menu Provincia
Menu Compagnie
Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *