La Ribalta

Compagnia Teatrale

Anno di fondazione: 1970
Sede: Gaeta (LT)
Cap: 04024
Indirizzo: via Angioina, 3
Telefono: 338 917 1453
email: laribaltagaeta@gmail.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/laribaltagaeta/
Generi rappresentati: Commedia
Lingua: Italiano

La Ribalta è un Centro Polivalente d’Arte e Spettacolo di Gaeta, nato nel gennaio 1970. Da oltre un quarantennio si occupa di teatro, arte e spettacolo in genere. Oltre 30 i soci effettivi e tantissimi i simpatizzanti che frequentano con passione ed impegno alle molteplici attività, dagli adulti ai giovanissimi. Tantissimi i lavori teatrali rappresentati fino ad oggi, ed altre manifestazioni d’arte, e diverse pubblicazioni di poeti locali.


Le iniziative del 2018:

Il 2018 si apre ricco di impegni per il Centro Polivalente d’Arte e Spettacolo “LA RIBALTA” di Gaeta.
Molteplici sono le attività culturali che nel corso degli anni hanno fatto della Ribalta un fiore all’occhiello per la città di Gaeta.
Dal 10 gennaio scorso sono iniziate le attività del Centro con un vero e proprio “cantiere della creatività”. Ben 52 gli allievi iscritti tra bambini, giovani e adulti che frequentano con passione e assiduità i corsi d’arte. Anche quest’anno la presenza dell’Amico Tony Caforio e le sue interessantissime lezioni sull’acquerello che nello scorso agosto hanno dato vita ad una mostra di opere, realizzate da tutti gli allievi della Ribalta.
La suddetta si è tenuta presso le sale dell’Associazione Ricreativa Dipendenti della Difesa messe a disposizione della Ribalta, registrando la presenza di numerosissimi visitatori, tra cui personalità di spicco dell’ambiente artistico del sud pontino.
Non sono da meno i progetti teatrali che quest’anno vedono coinvolte 25 persone tra attrici, attori e tecnici tutti impegnati con quell’entusiasmo che li contraddistingue da sempre, alla realizzazione del progetto teatrale voluto fortemente dal Direttivo del Centro e che presto vedremo in teatro. Sarà Un Omaggio al Teatro di Peppino De Filippo nel ricordo degli Amici del Piccolo Teatro di Gaeta dal titolo “Opera seMiseria”. Una farsa in due atti liberamente ispirata a due famosissime opere di P. De Filippo. L’immancabile regia sarà di Dino Bartolomeo e un cast al momento top secret.
La Compagnia Teatrale La Ribalta dopo i tantissimi successi di critica e di pubblico con le passate commedie, ha scelto di portare in scena questo lavoro con il quale “Il Piccolo Teatro” negli anni ’80 riscosse tanto successo ma soprattutto in occasione del 68° anno della sua fondazione per ricordare coloro che “hanno fatto” il teatro a Gaeta e che tanto hanno dato e insegnato fin dal 1950.
Se oggi anche noi siamo qui a “calcare” le tavole del palcoscenico lo dobbiamo in gran parte a loro, a quegli Amici che non sono più tra noi ma che per noi e tanti altri sono stati veri Maestri di Teatro e di Vita.
Sempre per rimanere in tema Teatro, il 2019 si preannuncia di grande interesse artistico in quanto è in fase di ultimazione la stesura di un racconto onirico “HUMUS” del Maestro Dino Bartolomeo con la squisita collaborazione ai testi del carissimo Eufrasio Burzi. Lavoro teatrale che come i precedenti, “Ora zero dimensione Uomo” del 1976 e Incertus” del 1982, vedrà la partecipazione di molti giovani.
Insomma se è vero che l’arte è cultura e nulla rende più liberi, non vi rimane che seguirci e vivere con noi grandi emozioni, le emozioni che il Centro Polivalente d’Arte e Spettacolo di Gaeta dona da anni al suo pubblico sempre più numeroso.


In cartellone:

Opera Semiseria, farsa in due atti ispirata all’opera di Peppino De Filippo

Con questo lavoro la Ribalta rende omaggio non solo al grande Peppino De Filippo ma anche agli Amici del Piccolo Teatro di Gaeta, che per circa settanta anni, “hanno fatto del teatro” una grande scuola di vita rendendo amabile tutto ciò che è l’universo teatrale ma soprattutto regalando emozioni e il piacere di stare bene insieme.
Sul palco attrici e attori della Compagnia Teatrale e non mancheranno alcune importanti novità.
Insomma non Vi rimane che continuare a seguire La Ribalta per vivere le emozioni che il Centro Polivalente d’Arte e Spettacolo di Gaeta dona da anni al suo pubblico sempre più numeroso.
Sinossi:
Raffaele e suo fratello Vittorio, entrambi artisti e musicisti vivono in una casa/negozio in affitto, in condizioni di estrema povertà a volte costretti a tanti sacrifici e spesso a non mangiare per giorni.
Motivi questi che sono la causa dei rapporti non troppo felici con la moglie Amalia e sua sorella Lisa e che pertanto portano i due a trascorrere, gran parte della giornata nella logora soffitta dello stesso stabile dove ha sede il loro misero studio di pittura e scultura.
Anche nel vecchio negozio di musica le cose non vanno bene, l’attività si avvia al totale abbandono. Sofferenti per i discorsi del portiere sul pranzo che lo aspetta e gravati dalla richiesta da parte del padrone di casa di pagare l’affitto, ricevono la visita di ricca vedova, che desidera commissionare loro una scultura e di una giovane e bella donna figlia di un ricco barone alla quale pur di far bella figura hanno promesso un bozzetto.
…………Passa qualche mese e i due, delusi dei tantissimi insuccessi artistici e dai debiti accumulati, decidono di tornare ad un loro vecchio amore: “la musica” con l’augurio di lasciarsi alle spalle umiliazioni, sacrifici e miseria e nella speranza di raggiungere la serenità familiare che sembrava ormai persa.
Già, la musica: sperando porti loro un po’ di fortuna ….
Ma colpa del suo carattere visionario e refrattario a nuove visioni della vita che non siano le sue, non c’è verso di far cambiare idea a Raffaele che rifiuta persino un posto di lavoro come “vigilante” offertogli da una loro comare, e pur di racimolare qualche lira si arrangia copiando spartiti musicali e qualche suonata a matrimoni mal pagati.
L’aria che tira non è più delle migliori quando entrano in negozio alcune persone distinte tra cui Alfredo Fioretti che si presenta come compositore concertista offrendo proposte molto vantaggiose e denaro perché in cerca di musicisti disposti a seguirlo nei suoi concerti in giro per il mondo. Un’occasione da non perdere per Raffaele e Vittorio……….
Tutti sono felici, finalmente si mangia e i loro guai sembrano essere finalmente finiti. . .
Allora … Viva la musica! Ma …. c’è sempre un ma!……
Un susseguirsi di situazioni intriganti e bislacche che prenderanno vita in scena rendendo la commedia brillante e di grande interesse nel suo genere.
Appuntamento al 5 Luglio ore 21.00 al Teatro Ariston di Gaeta.


Menu Regione
Menu Provincia
Menu Compagnie
Home