I vincitori dell’edizione 2020

Un premio è sempre una gratificazione personale per il lavoro svolto, il consenso e l’apprezzamento per quello che sei riuscito a costruire e che il pubblico continua ad apprezzare. Questo monologo é il frutto di un lavoro di squadra e questo premio è la condivisione di un percorso e uno stimolo a continuare e fare bene.
Grazie a “Il Teatro Amatoriale” e grazie alla giuria di “Cavalli di Battaglia” per averci scelti. GRAZIE
Rino Giuliani

Grazie per il riconoscimento e la graditissima targa.
Ho voluto iscrivere anche il mio monologo, oltre agli spettacoli di PianoB, per mettermi alla prova, fare qualcosa per me stessa, e sono davvero felice di essere stata premiata!
Sono molto affezionata alla mia suor Filomena e mi diverto sempre tanto a portarla in scena!
Grazie a “Cavalli di Battaglia” ho avuto occasione di vedere altre realtà teatrali amatoriali di grande valore che saranno di stimolo a me e a tutta la compagnia per fare sempre meglio, superare i nostri limiti e dare al pubblico spettacoli di qualità.
Grazie davvero
Con riconoscenza:
Velia Maria Brambilla

Esprimo il mio più sentito ringraziamento per il premio che mi è stato assegnato, assieme ad altri amici de “La Compagnia dei Giovani”.
I riconoscimenti che abbiamo avuto vanno a suggellare i nostri sessantadue anni di teatro, sulla scia delle idee, della passione e dell’insegnamento profusi da Roberto Zago, fondatore del “La Compagnia dei Giovani”, grande e indimenticabile filodrammatico.
Con vivo piacere abbiamo partecipato al Concorso “Cavalli idi battaglia”, un’iniziativa di grande livello, che ha dimostrato quanto il teatro filodrammatico sia attivo e vivace in tutta Italia.
E’ stato bello confrontarsi con altri amici filodrammatici, rappresentanti di tutte le Regioni italiane, che condividono la grande passione per il teatro amatoriale, che è stato il vero “vincitore” di questa competizione artistica.
Ancora complimenti per l’iniziativa!

Grazie agli organizzatori di aver consentito agli amanti del Teatro di condividere e rendere godibili tanti lavori in un periodo così difficile.
Grazie ancora alla Giuria per il Premio che ha voluto dedicarmi per aver interpretato la focosa e fantasiosa Consuelo: per me il Teatro significa amore, dedizione, impegno, emozione, passione che ho profuso e continuo anche ora sia come attrice che regista nei miei 55 anni di appartenenza alla Compagnia dei Giovani, fondata nel 1959 dal nostro indimenticato Roberto Zago.
Grazie a tutti i talentuosi attori e attrici, nonché agli indispensabili tecnici e collaboratori della Compagnia per il grande supporto che hanno dato e continuano a dare per rendere il nostro andare in scena un momento di svago per il pubblico che ci segue da tanti anni.
Mi auguro che la Vostra bella iniziativa prosegua con successo negli anni a venire.
Evviva il Teatro Amatoriale!

Ringrazio la giuria per questo premio, una bellissima sorpresa che mi riempie di soddisfazione. Ma il ringraziamento più profondo va alla Compagnia dei Giovani, a ognuno dei suoi componenti che ho avuto la fortuna di incontrare negli anni, a partire da Roberto Zago e Sandro Mariniello. Con loro ho potuto vivere una fantastica avventura, sono cresciuto come attore amatoriale e come persona. E ho imparato la cosa più importante: come portare l’impegno e la passione dal palco alla vita di tutti i giorni.

Un detto zen afferma: “Lo scopo non è arrivare in un luogo, ma godersi il viaggio”, e questo percorso che è stato “Ecco la sposa”, acquista senso e valore perché condiviso con meravigliosi compagni. Ringrazio la giuria per aver ulteriormente impreziosito il nostro viaggio con questo inaspettato premio. Lo vivo come riconoscimento del nostro lavoro insieme.
Grazie anche a Teatro Amatoriale per questa possibilità di viaggio alla scoperta di tante fantastiche compagnie sul territorio nazionale che hanno rallegrato un periodo non facile della nostra vita.

L’Ultimo Scugnizzo è stato uno dei progetti piu belli per la nostra associazione. Con questo spettacolo stiamo girando l’italia da 3 anni nei vari concorsi, ricevendo tante soddisfazioni e cercando di portare al pubblico la grandezza di Raffele Viviani, commediografo straordinario. Questo lavoro è composto da 19 personaggi, un lavoro di squadra intenso e cordinato che mette in risalto l’unione tra i personaggi e gli attori. Grazie mille per questo riconoscimento da parte di tutti noi.