Stefania De Ruvo

Laureata in Economia e Commercio, in Infermieristica ed in Scienze infermieristiche attualmente lavoro come infermiera presso l’Azienda Ospedaliero universitaria “Ospedali Riuniti Umberto I, Lancisi e Salesi” di Ancona.
Ha frequentato vari corsi di teatro ad Ancona e Verona e ha recitato come attrice amatoriale con le seguenti compagnie: “Teatro C.L.A.E.T.” di Palombina di Ancona, “Teatro Recremisi” di Ancona e Compagnia Teatrale “La Moscheta” di Verona.
Ha lavorato per due anni come animatrice teatrale per varie scuole di Verona e della provincia di Ancona.
Come autrice di testi teatrali ha iniziato a scrivere nel 2015. Ha in attivo nove testi teatrali: le commedie “Il matrimonio mancato”; “La verità di Freud”; “Pronti a tutto”; “Ipnosi (siamo come ci vediamo)”; “D.R.L. Divinità a responsabilità limitata (gli uffici della Dio Srl sono aperti)”; “Basta la fantasia”; “Il fidanzato ideale”; ”la sedia del nonno” ed il dramma “La sala d’attesa” e un monologo comico “Le implicazioni della palestra”.
Il testo “Il matrimonio mancato “ si è piazzato finalista al Premio letterario “Concorso Speciale Donna 2016” organizzato dalla Ass. Marel di Roma ed è andato in scena a giugno e luglio 2016 con la compagnia amatoriale “Il focolare” di Loreto (AN).
Il testo “La verità di Freud” ha vinto la I edizione del premio di drammaturgia “Enzo D’Apolito” 2016 organizzato dalla Ass. “Linguaggi trasversali” di Baiano (AV) e sarà messo in scena dalla compagnia teatrale collegata. Inoltre è arrivato finalista con “segnalazione d’onore” e dignità di pubblicazione nella sezione “Teatro inedito” al premio teatrale “Angelo Musco – Il convivio 2016” organizzato dall’Accademia Internazionale Il Convivio e si è piazzo terzo al Concorso letterario “Città di Mesagne” 2016.
Nel 2017 i testi “Pronti a tutto” e “Basta la fantasia” saranno messi in scena dalla compagna amatoriale “Teatro Recremisi” di Ancona.


Posizione SIAE: 242808
Generi: Commedia, dramma
Lingua: Italiano
Indirizzo: via Ginelli 17 – 60131 Ancona
Telefono: 071/2900887 – 3920717082
e-mail: deruvostefania@gmail.com
Facebook: L’altra metà del teatro. Copioni di Stefania De Ruvo
Sito web: http://deruvostefania.wixsite.com/copioni-teatrali


Menu Autori
Home

Le sue risposte alle nostre 4 domande

QUANDO HA COMINCIATO A SCRIVERE PER IL TEATRO E QUALE È STATA LA MOLLA CHE L’HA SPINTA A FARLO?
Ho iniziato a scrivere nel 2015. In passato avevo recitato come attrice amatoriale e avevo frequentato vari corsi di teatro ma mi ero allontanata per completare gli studi e lavorare come infermiera. Nel 2015 la mancanza del teatro si era fatto troppo forte ma non potendo tornare a recitare a causa dei turni lavorativi ho pensato di ritrovare la mia passione entrando dalla porta posteriore e mi sono messa a scrivere. Dopo le prime commedie fatte leggere ad un pubblico di amici, mi sono messa alla prova concorrendo a vari concorsi letterari ed ottenendo ottimi piazzamenti e molte soddisfazioni.

COME NASCE UN TESTO TEATRALE?
Nasce da un’idea o un messaggio che voglio trasmettere, in genere scrivo commedie anche se mi sono cimentata anche in un dramma contro la violenza sulle donne. Spesso i protagonisti delle mie commedie sono donne ma non solo e mi piace alternare una commedia leggera, anche se con un sottotesto più profondo ed un’altra con un argomento inconsueto.

LE SUCCEDE MAI CHE UN SUO TESTO VENGA INTERPRETATO DAL REGISTA IN UN MODO CHE LEI NON AVEVA NEANCHE CONSIDERATO?
Per adesso due miei testi sono stati messi in scena, ed uno in particolare con due regie diverse. Quest’anno un terzo mio testo sarà messo in scena da una compagnia esterna ed un quarto invece da una compagnia vicina e con la mia co-regia. Preferisco le messe in scena da compagnie esterne e se non sono troppo lontane mi piace assistere alla prima. Sono molto curiosa di come il mio testo venga interpretato da altri. Mi piace il mio ruolo di autrice, rimanendo a disposizione della compagnia ma lasciando il mio testo alla loro interpretazione.

COSA PENSA DELLE COMPAGNIE AMATORIALI CHE METTONO IN SCENA I SUOI LAVORI?
Fino ad adesso sono stata molto contenta del lavoro svolto ed è stata l’occasione di stringere nuove amicizie che si stanno consolidando oltre alla messa in scena


I COPIONI SONO DISPONIBILI SU http://deruvostefania.wixsite.com/copioni-teatrali

IL MATRIMONIO MANCATO
Commedia brillante in due atti
Cod. Siae 923439A
Personaggi: 5F oppure 8F
Se andate ad un matrimonio e non si presenta nessuno, né la sposa e né lo sposo, cosa pensate? Di chi sarà la colpa, chi ha lasciato e chi è stato lasciato? La situazione perfetta per scatenare chiacchiere maliziose e preconcetti. Tra possibili amanti e nuovi toy boy cinque donne legate alla ex futura sposa si confessano e parlano con ironia dei loro rapporti, del sesso e delle loro paure. Un matrimonio salta all’ultimo momento, gli ex futuri sposi non si fanno vedere né in chiesa né a casa, il che lascia il dubbio su chi ha lasciato chi. Nello scoprire la verità un gruppo di donne legate alla ex futura sposa si confessano e parlano con ironia dei loro rapporti, del sesso e delle loro paure.


LA VERITA’ DI FREUD
Cod. Siae 923440A
Commedia brillante in due atti
Personaggi: 3F 2M
Aveva ragione Freud e non perché Nadia, la protagonista di questa commedia, sia una sua fan ma perché ha talmente chiare le contradizioni che avvengono nella sua testa che le materializza nel palco. Il pubblico, così, vedrà interagire Nadia con due strani personaggi: ES, espressione dei desideri e dei bisogni della persona, senza freni, volgare e chiassoso e SUPER IO, espressione della educazione e delle pressioni della società e della religione, solo dovere e sensi di colpa. Ne scaturisce una commedia degli equivoci nuova, ironica e divertente che vuole far ridere con intelligenza.


PRONTI A TUTTO
Quanto sei disposto a fare o subire per ottenere quello che vuoi?
Cod. Siae 923441A
Black Comedy in due atti
Personaggi: 1F 1M
Tutta la magia ha un prezzo da pagare. Rifacendosi a vecchie leggende e favole, questa black comedy ripropone il tema della pentola magica che per donare la sua magia richiede un prezzo salato. Questo tema viene riportato ad oggi e la “magia” diventa un pretesto per porre i due protagonisti davanti ad una opportunità o ad una tentazione, a seconda del punto di vista. In un crescendo costante, la commedia alterna momenti comici, anche se di un umorismo nero, a momenti di riflessione fino ad arrivare all’inconsueto finale.
Una coppia di sposini, felici ma squattrinati, tirano avanti tra mille difficoltà. In un misterioso pacchetto trovano una zuppiera “magica” che regala loro soldi in presenza di dolore fisico e non. Sono davvero pronti a tutto per ottenere l’agognata ricchezza?


D.R.L. (DIVINITA’ A RESPONSABILITA’ LIMITATA)
(Gli uffici della Dio S.r.l. sono aperti)
Cod. Siae 925092A
Commedia brillante in due atti
Personaggi: 5F/M
Il mondo è sempre più popolato e complicato, difficile da gestire da una persona sola anche se questa è onnipotente. Infatti oggi a gestire il divino non è più un unico Dio neanche nella forma di trinità ma una vera Società a responsabilità limitata, con le consuete problematiche che si riscontrano in ogni ufficio tra cinque impiegati più o meno diligenti ed un Amministratore Delegato non proprio presente. La frustrazione del lavoro spinge un impiegato ad un gesto eclatante che destabilizzerà l’intero ufficio. Come ne uscirà la spiritualità del genere umano e come risolveranno la crisi gli impiegati rappresentanti del Divino?
Una commedia che tratta un argomento delicato in maniera pungente, satirica ed in qualche momento anche crudo con un finale commovente.


IPNOSI
(Siamo come ci vediamo)
Cod. Siae 925093A
Commedia brillante in due atti
3F 1M
Alzi la mano chi non ha criticato almeno una volta il proprio aspetto fisico. Lo sapevate che sareste potute diventare le protagoniste di una commedia brillante?
Un trio di amiche, una decisamente intraprendente quanto l’altra è timida, un ipnotista ed un vicino alquanto carino. Sono gli ingredienti di questa commedia degli equivoci nella quale ci possiamo rispecchiare tutte.
Valentina, donna frustrata per il suo peso, decide di sottoporsi ad una seduta di ipnosi sperando di riuscire a dimagrire. Si sveglia ancora sotto ipnosi e crede di dimagrire ogni giorno di più ma purtroppo il dimagrimento è solo nella sua mente. Malgrado i continui ed esilaranti tentativi delle amiche di farle vedere la realtà, la protagonista rimane convinta del successo dell’ipnosi. Cosa succederà quando uscirà dalla trans?


BASTA LA FANTASIA
Cod. Siae in attesa
Commedia brillante atto unico
1F 1M
Piccola commedia ma molto divertente sugli effetti di un hobby particolare nella vita di una coppia di anziani coniugi.
Una coppia di vecchi sposi vive la quotidianità nella monotonia. Il marito si dedica al suo hobby, fare puzzle e la moglie al suo, ossia scrivere. Il marito non si interessa della moglie e tantomeno di quanto scrive: sono romanzi d’amore con qualche “sfumatura” in più. Il libro viene pubblicato ed arriva al paese dove vive la coppia. Iniziano le prime reazioni al libro, alcune positive ed altre meno. Molte riguardano il marito facendo allusioni inizialmente fraintese poi sempre più esplicite. Cosa c’entra il libro con il marito e perché tante chiacchiere?


LE IMPLICAZIONI DELLA PALESTRA
Cod. Siae 925094A
Monologhi comici
Personaggi: da 1 a 7F
Le avventure tragicomiche di una 45 enne decisa di iscriversi in palestra, con tutte le implicazioni correlate.
Diviso in sette piccole situazioni comiche, che possono essere considerati dei mini monologhi, il testo racconta dello shopping per la palestra, di un passato di ginnastica domiciliare, delle chiacchiere tra donne passando dalle esigenze di salute legati sempre tutto alla palestra.


IL FIDANZATO IDEALE
Cod. Siae in attesa
Commedia brillante in due atti
Personaggi: 4F 2M
Chiara è tampinata dalla madre che la vuole vedere sposata con figli. Così allora si inventa un fidanzato che prende sempre più corpo, prima con un bigliettino, poi con un profilo facebook, tutto ovviamente finto.
Unico aiuto la sua migliore amica Valeria.
Come se la caveranno le due amiche quando il fantomatico fidanzato ideale si farà vivo contemporaneamente al vero, ma non ideale, vicino di casa?


LA SALA D’ATTESA
Cod. Siae in attesa
Dramma
Personaggi:
atto unico 3F
due atti 5F
due atti 6F
Questo spettacolo parla di violenza contro le donne. Femminicidi, stupri e violenze domestiche hanno una caratteristica comune che si fonda sul rapporto tra uomo e donna e che vanno oltre le inclinazioni violente del singolo. E’ e rimarrà una violenza di genere. La pièce è strutturata in dialoghi e monologhi, e anche se questi ultimi riguardano la storia di donne diverse, vanno a formare un’unica successione, perché tutte le storie di violenza hanno caratteristiche comuni.
La Sala d’attesa è una sorta di limbo dove un gruppo eterogeneo di donne si ritrova ad aspettare sempre qualcosa di diverso. Tutte queste donne sono state vittime della violenza degli uomini ma non ne hanno memoria. Nel processo di recupero dei loro ricordi acquisiranno la consapevolezza necessaria per lasciare la sala d’attesa.


LA SEDIA DEL NONNO
Cod. Siae in attesa
Tragi commedia atto unico
Personaggi: 3F 3M
Una famiglia, ormai da tempo separata, si ritrova a casa dei nonni in occasione del funerale della nonna. La scena si svolge durante il pranzo, i parenti si sono ritrovati per sistemare la casa che sarà venduta per dividere il ricavato. Nel mettere a posto e buttare quanto non necessario, si ritrova la vecchia sedia del nonno.
La sedia rappresenta i bei momenti vissuti nell’infanzia dai protagonisti; riporta tra i presenti lo spirito del nonno e, forse per magia, spinge tutti a dire la verità smascherando le ipocrisie e le difficoltà che hanno diviso la famiglia.


Tutti i copioni sono scaricabili gratuitamente su  http://deruvostefania.wixsite.com/copioni-teatrali

Menu Autori
Home