Mario Pasquale

Mario PASQUALE nasce a Napoli , quartiere Materdei, nel dicembre 1952. Figlio dello scrittore Carmine, ha sempre amato l’arte in tutte le sue forme, dalla musica alla poesia, dalle commedie ai musical . La vita lo porta a scegliere studi tecnici e si allontana dalla sua passione fino a quando, stanco di matematica, di elettronica e di progettazione… si licenzia e si dedica al teatro e alla musica; costituisce una compagnia teatrale e con essa porta avanti i suoi scritti riscuotendo riconoscimenti e tanta soddisfazione.

Posizione SIAE: 291580
Generi: Commedia, Atti sacri, favole
Lingua utilizzata: Napoletano
Copioni anche in italiano: Sì
email: mapas2000@alice.it

OPERE:

COMMEDIE BRILLANTI

La frittata
Na’ tazze e cafè
Usato sicuro
Sartoria da Gegè
O’ vico d’accuglienza
Don Aniello o padrone e casa (in scena questo anno 2020)
A terra ncoppo o mare

OPERE SACRE

Getsemani, l’ultima sfida
Getsemani, La vittoria sulla morte
Getsemani, ma io ci credo?
Natale ccà
Ma ‘o presepe se fà?
Il Presepe secondo Francesco

FAVOLE

Le due Gemelle
La terra sul mare
Se si decidesse di nascere

I suoi copioni possono essere richiesti direttamente tramite email all’indirizzomapas2000@alice.it
Menu Autori
Home

Le sue risposte alle nostre 4 domande

QUANDO HA COMINCIATO A SCRIVERE PER IL TEATRO E QUALE È STATA LA MOLLA CHE L’HA SPINTA A FARLO?
Fin da giovane amavo l’arte, cercavo di copiare mio padre, rivisitando i suoi lavori, nella mia testa superati, con azioni e realtà moderne, inconsapevole che la commedia dell’arte non a tempo . Poi un fermo per l’attività lavorativa troppo tecnologica e poi il ritrovarsi con barba bianca e riprendersi la gioventù attraverso la scrittura per il teatro.

COME NASCE UN TESTO TEATRALE?
Non lo so, stai li e all’improvviso hai bisogno di scrivere qualcosa, poi ti fermi, e li che nella tua testa si forma il pensiero e scrivi scrivi …poi ti ritovi con un testo teatrale.

LE SUCCEDE MAI CHE UN SUO TESTO VENGA INTERPRETATO DAL REGISTA IN UN MODO CHE LEI NON AVEVA NEANCHE CONSIDERATO?
No purtroppo, sono sia autore che regista!

COSA PENSA DELLE COMPAGNIE AMATORIALI CHE METTONO IN SCENA I SUOI LAVORI?
Posso non rispondere?

Menu Autori
Home