Fabio Bertarelli

E’ scrittore di Teatro e Narrativa. I suoi testi teatrali spaziano tra temi brillanti, grotteschi, drammatici e per ragazzi e sono stati rappresentati da molte compagnie marchigiane e nazionali.
Ha riportato diversi premi letterari fra cui: il “San Valentino” di Terni, Il “Pirandello” di Venaria, il premio “Geraci” di Sicilia, il premio “Susa”, il premio “Anton Dorica Civitas Fidei”, “Augusta Perusia” e altri.
E’ presente nel “Teatro in Italia 2002” della SIAE e nell’antologia dei poeti e artisti marchigiani Tra spazio e tempo.
I sui testi teatrali sono raccolti nel libro Commedie edito dalla Gej nel 1995; tra le opere di narrativa ha pubblicato Immagini e racconti jesini edito dal Centro Studi Jesini nel 1992 e, come coautore, Donne delle Marche di una volta, Religiosità marchigiana di una volta e La riscossa democratica, editi della Computer Firm, rispettivamente 1994, 1996 e 1998. Nel 2004 ha pubblicato il romanzo storico La felice pianta edito dalla Casa Editrice Città Ideale. Nel 2006 ha pubblicato Il romanzo giallo Uno strano furto edito dalla Casa Editrice Città Ideale, nel 2008 I misteri del castello del Poggio dalla Casa Editrice Montag e nel 2010 I misteri della vecchia abbazia di San Savino.


Posizione SIAE n. 64847
Generi: Commedia
Lingua: Italiano, vernacolo Jesino
email: prof.bertarelli@libero.it
Telefono: 0731 211723

Menu Autori
Home

I testi delle commedie possono essere richiesti via mail all’autore.

COMMEDIE A TESI: IL POTERE, LA MALAVITA, LA PAZZIA ECC.

IL CIBO DELA FELICITA’ – Premio Pirandello di Venaria (To)
Commedia in tre atti
Personaggi:
IL PRESIDENTE di un piccolo stato
LA SEGRETARIA del presidente
LA MADRE del presidente
IL GENERALE dell’esercito
IL CAPOGRUPPO del partito dei Viola
LA CAPOGRUPPO del Movimento Donne Rosa
IL PROFESSORE del Centro Ricerche Speciali
L’AIUTO del professore
L’ASSISTENTE del professore
ANTONIO, inserviente del Centro Ricerche
DUE agenti segreti
Alcuni inebetiti

Il Presidente di un piccolo stato vuole diventare il padrone del mondo: cerca di tacitare il generale, capo dell’esercito, facendo leva sulla vanità di costui coprendolo di medaglie e onorificenze perché il suo piano è quello di usare non le armi ma una sostanza che apporta a chi l’assume uno stato di incosciente benessere, ma toglie molte facoltà al cervello. A tale scopo ottiene la collaborazione di uno scienziato a produrre tale sostanza promettendogli in cambio onori e gloria. Dopo una serie di colpi di scena ove entrano a contendersi il preparato l’aiuto, l’assistente e l’inserviente del professore, alla fine il cibo della felicità viene diffuso e distribuito anche con il parere favorevole dei rappresentanti dell’opposizione. Tutti gli abitanti perciò mangiano quel cibo perché è gradevole e dà benessere, ma diventano inebetiti. Anche il professore ed il generale assumono quel cibo con le ovvie conseguenze ed il Presidente, non trovando alcun tipo di resistenza al suo piano, diventa così padrone di un mondo di inebetiti ma durante una festa fra danze e canti i suoi sudditi, ormai senza alcun freno inibitore, scaraventano il Presidente giù dalla finestra, giusto epilogo a questa tragicomica vicenda.

IL CIBO DELLA FELICITA’ – (Testo letterario per una commedia musicale)


MINOSSE
Commedia in tre atti
Personaggi:
ELIO CARTILI,funzionario e poi direttore dell’Ente di Sviluppo Speciale
FOSSI, collega d’ufficio di Elio Cartili
DON TOTO, un capo di una organizzazione malavitosa
SOCRATE e PLATONE, luogotenenti di Don Toto
YVONNE, soubrette
ARTURO, cameriere, segretario di Don Toto e usciere (stesso attore)
IL DIRETTORE dell’Ente di Sviluppo Speciale
IL COMMISSARIO di polizia
UN VENDITORE di preziosi
UN VIVEUR

Un funzionario dell’Ente Sviluppo Speciale vuole a tutti i costi fare carriera. Per perseguire il suo scopo viene in contatto con una soubrette che gli indica il modo di raggiungere l’obiettivo: ottenere l’aiuto di una organizzazione malavitosa. Il funzionario viene affiliato all’organizzazione e nel corso della cerimonia di iniziazione gli viene sparata nel cervello una speciale capsula che lo terrà sotto perenne sottomissione ai dettami dell’organizzazione. Il funzionario ottiene il posto di direttore generale, ma viene subito messo alla prova: deve ricambiare truccando un appalto. Si susseguono colpi di scena che coinvolgono il funzionario, la soubrette i luogotenenti del boss e un funzionario di polizia. L’organizzazione malavitosa prenderà il sopravvento e continuerà le sue affiliazioni.


MADRE E SPOSA
Commedia in due atti
Personaggi:
ANNA, madre
FRANCESCO, figlio
LUISA, fidanzata di Francesco
GIOVANNI, amico di famiglia
PEPPINA, domestica

Una madre morbosamente gelosa del figlio, non intende accettare la realtà che il figlio fidanzandosi si distacchi da lei. Pur di rimanere unica donna del figlio e scacciare la rivale gli viene in mente di trapiantare il proprio cervello nel corpo della fidanzata del figlio. L’intervento viene effettuato da un medico amico di famiglia con uno stratagemma. La madre credendo di rivivere nel corpo della giovane si offre al figlio come madre e come sposa.


ALLA RICERCA DEL VOLTO DEL DIO VIVENTE
Personaggi:
EMMANUEL – Dio con noi
PRELATO
PADRE
MADRE
GIOVANNINO, figlio di dieci anni
LUCIA, figlia diciottenne
TENEBROSO
CIRO, uomo del Tenebroso – 1° imprenditore
UGO, uomo del Tenebroso – 2° imprenditore
VANNA, donna del Tenebroso – imprenditrice
UOMO DELLA FORTUNA
UN ATEO
UN EXTRACOMUNITARIO
FIDANZATI

I membri di una famiglia cercano di fuggire dal mondo corrotto della città incamminandosi su un percorso che si snoda lungo il pendio di una montagna alla ricerca del volto del Dio Vivente. Lungo il sentiero incontrano personaggi che salgono e altri che scendono.


IL PATTO COL DIAVOLO
Atto unico
Personaggi:
Un Uomo
Bianca, figlia quattordicenne dell’uomo
Un Personaggio misterioso
Il sembiante di Satana con voce fuori campo
Due passanti
Due belle donne
Un vecchio diavolo
Altri diavoli

Gli uomini da sempre hanno ucciso, rubato, compiuto scellerataggini e guerre per ottenere il potere. Un uomo arriva perfino a fare un patto col diavolo per avere denaro, donne e fortuna al gioco. Il presente testo affronta in modo brillante e grottesco questo fatto.


L’ANTICAMERA
Atto unico
Personaggi:
Custode (Gesù)
Un generale
Un pacifista
Un israeliano
Un palestinese
Un operaio
Un prelato
Un avaro
Un imprenditore
Una signora
Un Presidente

L’azione si svolge nell’anticamera del Paradiso. Mette in mostra i vizi, i difetti, le debolezze, le colpe di quelli che si apprestano a sostenere il giudizio di Dio.


COMMEDIE SU PERSONAGGI STORICI

GIOVANNI BATTISTA PERGOLESI
Commedia in due atti
Personaggi:
Giovanni Battista Pergolesi
Giuseppe De Majo musicista, amico di Pergolesi
Parroco del Duomo di Jesi
Padre e madre di Pergolesi
Padrino e madrina
Direttore del Conservatorio
Maestro del Conservatorio
Pergolesi da giovane
Maria Spinelli amata dal Pergolesi
Madre superiora e suore
Vescovo
Sindaco
Alessandro Lazzarini autore del monumento
Cittadini e cittadine di Jesi

La commedia narra nel primo atto le vicende terrene del grande compositore e nel secondo atto come i concittadini intesero onorare la memoria di Pergolesi innalzandogli un monumento che a motivo però della raffigurazione in esso di una donna nuda, ci furono reazioni da parte di gruppi di moralisti.


GASPARE SPONTINI
Commedia in due atti
Personaggi:
Gaspare Spontini
Celeste Erard
Giambattista, padre di Gaspare
Teresa, madre di Gaspare
Don Giuseppe, zio di Gaspare
Una affittuaria di Parigi
Etienne de Jouy, librettista
Mehul
Wagner
Liszt
Berlioz
Imperatrice Giuseppina Bonaparte
Duval e Bruhl, nemici di Spontini
Conte Ghislieri, amico di Spontini
Gerard, maggiordomo
Dottore
Postino, amici di Gaspare, comparse.


MIRATE AL CUORE (GIOACCHINO MURAT)

Personaggi:
Gioacchino Murat
Carlina Bonaparte, sua moglie
Dama di compagnia della regina
Cardinale Firrao
Paolina Bonaparte, sorella di Carolina
Signora Sileoni-Tesei
Primo affiliato società segrete
Generale Pignatelli Strangoli
Secondo affiliato società segrete
Generale Lechi
Terzo affiliato società segrete
Generale D’Ambrosio
Quarto affiliato società segrete
Generale D’Aquino
Cianciulli, Gran Giudice, Consultore di Stato
Pellegrino Rossi
Generale Neipperg
Maresciallo Majo
Architetto di corte
patriota
Messaggeri e Comparse

La commedia narra la vita di Gioacchino Murat, dal suo arrivo a Napoli come re, insieme a sua moglie Carolina Bonaparte, al suo sogno di unificare l’Italia.
Sogno che si infrange nella battaglia di Tolentino.


SAN FLORIANO
Commedia in due atti
Personaggi:
San Floriano
Diavolo
Magistrato e assegnatari di terreni
Sindaci della vallesina
Banditore
Ubriaco
Prostituta, ladri e assassini
Ufficiale francese e soldati
Vescovo e chierico
Olitor (fruttivendolo) e clienti
Tonsor (barbiere) e clienti
Ulpius (unguentarius – profumiere) e clienti
Mangoi (commerciante di schiavi) schiavi e clienti
Ronda notturna
Cittadini

Una commedia fra storia e leggenda del Santo Compatrono della città di Jesi


PE’ ‘N BOCC0’ DE MARE
Fresco ducentesco in due tempi nel vernacolo della Règia città di Jesi
Personaggi:
Il coro dei Menestrelli
Quirico, veggente
Anselmo, valletto del mago
Sua Eccellenza Eleuterio, Vescovo di Jesi
Messer Floriano Frescaccioni, Console di Jesi
N. H. Ilario, Barone di Rocca Riccia
Settimio bardi, Consigliere Comunale
Mirko, Ufficiale Svevo
Soldato Sassone
Soldato Bavarese
Mariuccia, levatrice circondariale
Lella, momentaneamente incinta
Popolana superstiziosa
Jesino grossolano
“ che crede di saper tutto
“ saccente
“ fanatico
“ erudito
“ fazioso
Popolane, popolani cattolici e non, nobili, dignitari del seguito imperiale, sagrestano, tamburini, sbandieratori, danzatrici, armigeri, ecc.

Narra la leggenda che il grande Imperatore Federico II volle onorare la sua città natale sottoponendo ai suoi concittadini questa scelta: Jesini, volete voi il mare o il titolo di città Règia? Gli jesini scelsero il titolo di Jesi città Règia. La commedia Pe’ ‘n boccò de mare narra nell’idioma locale e in modo brillante l’evento.


ATTI UNICI BRILLANTI

CHI VA A LETTO SENZA CENA… (Primo premio Città di Susa)
Personaggi:
ARTURO, padrone di casa
MIMY, sua moglie
CLEMENTINA, cameriera
ANTONIO, cameriere

L’ossessione per la linea costringe due coniugi ad una dieta ferrea e ad andare a letto senza cena. Durante la notte incubi di varia natura li tormentano: voglia di cibo e crisi di gelosia, sia di lui che di lei. Tutto si risolve con una bella mangiata e poi… una bella notte d’amore.


FINALMENTE SOLI
Personaggi:
STEFANO, sposo
FIORELLA ,sposa
COMMISSARIO
ROMOLETTO, uomo di fatica dell’albergo (stesso attore che interpreta il Commissario)
Il DIRETTORE dell’albergo
LA CAMERIERA dell’albergo

Due sposini in viaggio di nozze prendono alloggio in un albergo. Il direttore dell’albergo però briga con l’aiuto dell’uomo di fatica e della cameriera per allontanare lo sposo e godersi lui la prima notte con la sposa. Il progetto del direttore fallisce miseramente e gli sposi possono finalmente vivere la loro felice luna di miele.


NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO
Personaggi:
SERGIO marito
LUISA moglie
PIETRO padre di Sergio
IRMA madre di Luisa

Il marito vuole guardare in pace una importante partita di calcio che trasmette la televisione. La moglie, scocciatrice e trasandata lo disturba con le sue fisime, con lo spolverare e col rumore dell’aspirapolvere. Il marito infuriato esce di casa. Arriva la madre di lei, vedova e ancora fisicamente sexy, che redarguisce la figlia per la sua incuria: riesce così a scuoterla e farla ridiventare, con un nuovo look, una donna bella e desiderabile. Oltre a far rinnamorare i due sposi riesce a risvegliare le attenzioni del padre del genero (anch’egli vedovo) ed a conquistarlo.


COMMEDIE BRILLANTI A DUE E TRE ATTI

IL BAR DELLO SPORT
Commedia brillante in tre atti
Personaggi:
EMILIO, barista
ANTONIO, capo tifoso dell’Inter
MARIA, moglie di Antonio
MARINA, figlia di Antonio
NONNA, madre di Antonio
GIUSEPPE, capo tifoso del Milan
TERESA, moglie di Giuseppe
STEFANO, figlio di Giuseppe
GIGI e CARLO, giovani tifosi dell’Inter
LINO e GIANNI, giovani tifosi del Milan
ILDE HELGA e ULRIKE, giovani turiste tedesche
MARGHERETE, zia delle turiste tedesche
REMO e GINO, studenti della 1° media

Due tifosi ultrà, presi dalla loro fede calcistica, mettono in crisi le rispettive famiglie: le mogli si sentono abbandonate e anche gli affari vengono trascurati. Per lo stesso motivo i rispettivi figli, che si amano teneramente, vengono ostacolati nei loro progetti di vita futura. C’è però un barista, a dir poco originale, che ha l’hobby di inventare coctails portentosi e che insieme alla nonna, personaggio pieno di umanità e buonsenso, riporterà i due scalmanati alla ragione. Anche il gruppo dei giovani tifosi, loro amici, tradiranno la fede calcistica per abbracciare… alcune belle turiste.


UNA MANO A POKER
Commedia brillante in tre atti
Personaggi:
FERNANDO, perdente al gioco e vincente in amore
MATILDE, cugina di Fernando
MARTA, altra cugina di Ferdinando
BEATRICE, nipote di Matilde e Marta
DOTTOR MARCHI, innamorato di Matilde
FATTORE DOMENICO, innamorato di Marta
ANACLETO, maggiordomo
FILUMENA, domestica
ANGELA, nipote di Anacleto
DANILO, innamorato di Beatrice
SIMILORO, millantatore
RUZIANI, agente matrimoniale
IL DESTINO, personaggio fantastico

Matilde, ricca proprietaria terriera, appartenente alla buona borghesia, ambisce a migliorare il suo stato con un “buon partito” e per questo non si è ancora sposata. Pretende anche di imporre le sue vedute alla sorella Marta e alla nipote. Per fortuna arriva un cugino, ex nobile, che chiede ospitalità avendo perso tutto il patrimonio a carte. Egli, sfruttando il suo istinto di giocatore che lo porta a rischiare, riuscirà a combinare le cose facendo ad ognuno trovare l’anima gemella e ricevendo come compenso l’amore di Angela, una bella ragazza nipote di Anacleto, l’originale maggiordomo che vive da sempre nella casa delle due sorelle.


PER LA BUONA PACE IN FAMIGLIA
Commedia brillante a tre atti
Personaggi:
NANNI’, capofamiglia
TERESA, moglie
PATRIZIA, figlia nubile
CLARA, figlia sposata
CHECCO, marito di Clara
LUIGI, fidanzato di Patrizia
PEPPA, madre di Luigi
ANTONIO
NELLO
GIUSEPPE
ROSSI, commerciante dietista, esperto in macrobiotica
SERPINI, imbroglione
MARIANNINA, donnina
GARBUGLI, 1° avvocato
GARBUGLIETTI, 2° avvocato
GARBUGLIONI, 3° avvocato
1° facchino
2° facchino
LATTAIA, voce fuori campo

Nannì, pur di mantenere la buona pace in famiglia, asseconda l’iniziativa della moglie Teresa che spinge la figlia a far carriera nel mondo delle fotomodelle. La situazione degenera anche perché Teresa impone per tutta la famiglia una dieta a base di cibi macrobiotici che a dir poco sono sgraditi. La carriera di fotomodella risulterà essere un espediente ideato da un losco imbroglione che mira a portare Patrizia su una strada pericolosa. Il capofamiglia riprende meritatamente il suo ruolo riuscendo brillantemente ad uscire dalle difficoltà. Alla fine i coniugi, pur tra lacrime e rabbia, ritroveranno il loro amore.


NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO
Commedia in due atti con pochi personaggi
Personaggi:
SERGIO, marito di Luisa
LUISA, moglie di Sergio
PIETRO, padre di Sergio
IRMA, madre di Luisa
Alcune comparse

Il marito vuole guardare in pace una importante partita di calcio che trasmette la televisione. La moglie, scocciatrice e trasandata lo disturba con le sue fisime, con lo spolverare e col rumore dell’aspirapolvere. Il marito infuriato esce di casa. Arriva la madre di lei, vedova e ancora fisicamente sexy, che redarguisce la figlia per la sua incuria: riesce così a scuoterla e farla ridiventare, con un nuovo look, una donna bella e desiderabile. Oltre a far rinnamorare i due sposi riesce a risvegliare le attenzioni del padre del genero (anch’egli vedovo) ed a conquistarlo.

NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO
Commedia in due atti con più personaggi
Personaggi:
SERGIO, marito di Luisa
LUISA, moglie di Sergio
PIETRO, padre di Sergio
IRMA, madre di Luiecitano i clienti, a far soldi facili con l’illusione dalla cabala
e dalla fortuna.


IL PROFESSOR PENINO, GINECOLOGO DEL CACIO
Commedia in due atti
Personaggi:
GINO PENINO, commerciante di salumi e formaggi
PIETRO MICETTA, socio di Gino, leggermente balbuziente
GENNY, contessa, madre di Valeria e di Tiziana
VALERIA, figlia maggiore della contessa
TIZIANA, figlia minore della contessa
FILIPPO, fidanzato di Tiziana
MASSIMO, portiere dell’albergo
ANTONIO, portabagagli
PEPPINO, istruttore delle miss
UNA SIGNORA, madre di una concorrente
GENNARO ESPOSITO, finto agente d’affari
ALCUNE MISS
COMPARSE

Una commedia brillante con personaggi e situazioni al limite del reale


COMMEDIE SU BASE STORICA ED ACHEOLOGICA

FORUM SEMPRONII AGER GALICUS
Commedia in due atti
Personaggi:
Gaio Sempronio Gracco, tribuno
Lucius Haesius Rufus, cavaliere
Giulia, sua moglie
Marco, figlio di Lucius e Giulia
Opponia Termia, schiava e poi liberta
Un vecchio
Tre donne
Rufus e Coenelio amici di Lucius Haesius
Centuriane e legionari
Personaggi romani
Schiavi e comparse

Uno spaccato della vita che si svolge nella città di Fossombrone al tempo della Roma Imperiale e della famiglia più rappresentativa di Gaio Sempronio Gracco


SUASA E LA GENS COIEDIA
Commedia in due atti
Personaggi:
Lucio Coiedio Candido, senatore
Giulia, sua moglie
Marco, figlio di Lucio e Giulia
Safinia, schiava e poi liberta
Reggente di Suasa
Centuriate e legionari
Personaggi romani
Schiavi e comparse

Uno spaccato della vita che si svolge nella città di Castelleone di Suasa al tempo della Roma Imperiale e della famiglia più rappresentativa di Coiedio Candido


URBS SALVIA REGIO V PICENUM
Commedia in due atti
Personaggi:
Caius Rufius Geminus, praetor
Giulia, sua moglie
Marco, figlio di Fufius e Giulia
Lucio Flavio Silva Nonio Basso, generale
Attius Petrus, legionario
Laguria Trofina, schiava poi liberta
Centuriate e legionari
Personaggi romani
Schiavi e comparse

Uno spaccato della vita che si svolge nella città di Urbisaglia al tempo della Roma Imperiale e della famiglia più rappresentativa di Caius Rufius Geminus


LA PACE DI LODI
Commedia in due atti
Personaggi:
Francesco Sforza
Bianca Maria Visconti
Frate Simone da Camerino
Comandante militare
Delegati di Milano
Delegati di Venezia
Delegati di Firenze Roma Napoli
Giovani reclute
Filerete, architetto
Pacifista
Comparse

Una commedia che vuol far rivivere la storica pace di Lodi del 9 aprile 1954 che metteva fine ad un quarantennio di sanguinose guerre tra Milano, Venezia Firenze, Roma e Napoli dando vita alla rinascita della cultura e delle arti.


COMMEDIE PER BAMBINI, RAGAZZI E PER LE SCUOLE

A CHE SERVONO LE FORMICHE?
Commedia in due atti
Personaggi:
RITA, madre di Michele e di Stefano
MICHELE bambino di cinque-sei anni
STEFANO scolaro
CARLO, fidanzato di Gianna
GIANNA, fidanzata di Carlo
UN MAESTRO di scuola
PIERO, LUISA, GRAZIA e altri scolari e scolare
Un imprenditore
Capo operaio e alcune comparse
Un tipo losco
Un barista
Nel secondo atto l’imprenditore e l’operaio sono rispettivamente il tipo losco ed il barista.

Gli alunni di una classe accompagnati dal maestro godono di una parentesi di libertà in un parco della città. Arriva un capo e alcuni operai che iniziano ad abbattere gli alberi per far posto ad una lottizzazione. Il maestro, le madri degli alunni e gli abitanti del quartiere si oppongono inutilmente al progetto di distruggere con la cementificazione quel polmone di verde.
Nel secondo atto è rappresentata una sala giochi. Gli alunni ormai adolescenti passano il tempo bighellonando e aspettando un tipo che porta loro degli occhiali a forma di semisfere che fanno vedere immagini inebrianti e provocano sensazioni piacevoli. (E’ chiara l’allusione alla droga) Il maestro che tenta di riportarli sulla retta via viene addirittura dileggiato; l’amore di alcuni giovani calpestato. La ricerca dei soldi anche con mezzi illeciti per avere questi occhiali porterà inevitabilmente i giovani verso la rovina.


IL SOLE E LA LUNA
Commedia in due atti
Personaggi:
Numero illimitato di piccoli attori
Divinità
Essere mostruoso
Bambino vestito da sveglia
Fatine e personaggi delle fiabe

In un mondo fantastico si svolge il conflitto cui sono sottoposti i bambini fra la tentazione di rubare tempo al sonno e ai sogni per divertirsi con i giochini elettronici e le conseguenze sui loro normali ritmi biologici e di studio.


LA BOTTICELLA PERDUTA
Atto unico
Personaggi:
Scaldino, cucciolo di pastore maremmano
Altri cuccioli, fratelli di Scaldino
Fedele, vecchio pastore maremmano, nonno dei cagnolini
Bernardo, zio dei cagnolini di razza San Bernardo
Gustavo, un simpatico scoiattolino
Una volpe dispettosa
Fiocco di neve, un coniglietto molto pauroso
Un gruppo di coniglietti di Fioco di neve

Una storia fantastica di cani, scoiattolini e coniglietti


IL LUPO E L’AGNELLO (da Esopo)
Commedia in due atti

I personaggi sono bambini con i costumi di:
Cane pastore
Lupo
Agnelli bianchi
Un agnello nero
Voce narrante


LA GALLINA DALLE UOVA D’ORO (da Esopo)
Commedia in due atti

I personaggi sono bambini che recitano nelle parti di:
Pietro il babbo
Anna la mamma
Gorge, il figlio di circa 10 anni
Marylin, la figlia di circa 10 anni
Luigi il nonno
Alcuni amici di Gorge e Marylin
Angelina, la gallina


LA TARTARUGA E LA LEPRE (da Esopo)
Commedia in due atti

Personaggi:
Bambini: Mario, Ernesto, Luigi, Renato, Chiara, Luisa
Fatina verde
Imbonitore
L’uomo più forte del mondo
Venditore di dolciumi
L’uomo del tiro a segno
Banditore
Bambino/a con costume da lepre
Bambino/a con costume da tartarug

Menu Autori
Home

I testi delle commedie possono essere richiesti via mail all’autore.