Concorso di Drammaturgia Palco, Pensieri & Parole 2020: i vincitori

Per questa che (speriamo) sarà la prima di molte edizioni del nostro premio di Drammaturgia, ci sono pervenuti più di 20 copioni. Non un risultato eccezionale, a dire la verità ci aspettavamo qualcosa di più, però per essere la prima volta possiamo accontentarci.

Alcuni degli autori che ci hanno fatto l’onore di partecipare sono molto noti nel panorama nazionale; altri lo sono meno, ma ognuno di loro ha contribuito a far sì che il concorso muovesse questo primo passo.
Il nostro primo ringraziamento va dunque agli autori, a coloro che col loro lavoro consentono a centinaia di compagnie amatoriali di mettere in scena quelle opere che torneremo presto a vedere dal vivo sui palcoscenici di centinaia di piazze e teatri. Perché il Teatro Amatoriale ha anche questo merito: permette la messa in scena di opere di autori che, altrimenti, avrebbero pochissime possibilità di essere rappresentati dai circuiti professionistici.

Un grandissimo ringraziamento, naturalmente, ai membri della Giuria che hanno accettato di valutare le opere, spendendo tempo prezioso per leggere attentamente ogni singolo copione. Grazie, grazie, grazie. Senza di voi non sarebbe stato possibile.

Per le valutazioni sono stati presi in considerazione cinque diversi parametri:
– Originalità del soggetto
– Definizione dei Personaggi
– Dialoghi
– Intreccio Narrativo
– Ritmo.
In questo modo abbiamo cercato di rendere il più oggettivo possibile un verdetto che, inevitabilmente, risente di gusti e sensibilità soggettive.

Ecco quindi i titoli delle opere che si sono classificate ai primi tre posti in ognuna delle categorie per le quali ci sono arrivati almeno quattro copioni:

Commedia in Italiano

1° classificato Alienazioni, di Stefano Palmucci
2° classificato Per morire c’è sempre tempo, di Maria Lorenza Caruso
3° classificato Il segreto del bosco fatato, di Bruna Cunico

Commedia in Dialetto

1° classificato La benca del prit, di Stefano Palmucci
2° classificato La zia Veneranda, di Velise Bonfante
3° classificato L’ammazzamariti, di Massimo Valori

Dramma in Italiano

1° classificato Stringimi, di Luca Zecchillo
2° classificato Like o dislike, di Stefania De Ruvo
3° classificato Lo specchio dei tempi, di Stefania De Ruvo.

A partire da domani, 1 gennaio 2021, pubblicheremo ogni giorno una delle opere classificate.
I primi classificati di ogni categoria riceveranno, per il tramite del servizio postale, una targa celebrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *