Caserta, 26 e 27 settembre 2020: la compagnia I Dì… Speranza al teatro Città di Pace

Sabato 26 alle 20.30 e domenica 27 settembre alle 18.00, al teatro Città di Pace di Caserta, la compagnia I Dì… Speranza presenta Gatta (comme succerette dint’o cunto), spettacolo tratto da “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, per la regia di Daniele Barba.

Lo cunto de li cunti è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L’opera, nota anche con il titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni. Le 50 fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se diversi sono il linguaggio e i temi trattati. Tra le fiabe più famose vi è la sesta della prima giornata, dal titolo La gatta Cenerentola, che è una nota versione della famosa fiaba, racconto popolare tramandato sin dall’antichità in centinaia di versioni provenienti da diversi continenti. Lo stesso racconto popolare sarà ripreso con diverse varianti dopo alcuni decenni da Charles Perrault e nel XIX secolo dai fratelli Grimm. Lo spettacolo racconta appunto la storia di Cenerentola che, cresciuta nella Napoli rinascimentale in casa con la matrigna e le sei sorellastre, ha tanta voglia di dare una svolta alla sua vita e, con l’aiuto di una “presenza misteriosa” che vive in casa, riuscirà ad andare incontro al suo fortunato destino.
Il racconto, in tre atti, è un miscuglio di prosa dal testo dialettale napoletano e di musica popolare, con le canzoni eseguite rigorosamnete dal vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *