Lomagna (LC) 18 settembre e Montevecchia (LC) 19 settembre: la compagnia Ronzinante in scena

Venerdì 18 alle 21.00 e sabato 19 settembre alla stessa ora, rispettivamente al Parco Comunale di Lomagna (Lecco) e al Parco di via del Fontanile a Montevecchia (Lecco), la compagnia Ronzinante presenta Truffaldino servitor di due padroni di Carlo Goldoni, regia di Michela Mannari, Emiliano Zatelli, Stefano Panzeri

In piena sintonia con la tradizione della Commedia dell’Arte, Goldoni scrisse l’opera in forma di canovaccio in funzione di Antonio Sacco, il quale, secondo l’usanza del tempo, recitava improvvisando. Con successive riscritture, l’opera si dotò di un copione steso per intero, così come voleva la graduale riforma del suo autore. Questo testo conobbe il successo mondiale grazie alla regia di Giorgio Strehler che, dal 1947, portò per cinquant’anni con Il Piccolo Teatro di Milano questo spettacolo in ogni angolo del mondo rendendo autenticamente universale il linguaggio delle maschere e della Commedia dell’Arte.

La vicenda si svolge a Venezia dove si stanno celebrando le nozze tra Clarice, figlia di Pantalone dei Bisognosi e Silvio, figlio del Dottor Lombardi, nozze rese possibili dalla notizia della morte di Federico Rasponi, corrispondente commerciale di Pantalone, nonché promesso di Clarice. Proprio a conclusione della cerimonia di fidanzamento, tuttavia, l’arrivo di Beatrice che, sotto mentite spoglie si fa passare per il fratello Federico, darà vita ad un conflitto tra le due famiglie risolto solo dall’agnizione finale e dal felice matrimonio delle due coppie. Truffaldino, servitore di Beatrice, accetta di servire anche Florindo, l’innamorato di cui ella è in cerca, riparato in Venezia perché accusato di aver ucciso in duello proprio Federico. Truffaldino, spinto anche dal suo insaziabile appetito, vuol mettere alla prova la sua abilità nel servire contemporaneamente due padroni, all’insaputa di entrambi. Per farlo mette in moto una serie di equivoci e di gaffes cui cercherà di rimediare fino al tracollo finale quando, messo alle strette, sarà lui stesso a svelare l’imbroglio ai suoi due padroni.

Lo spettacolo ha debuttato nel 2001 ed è stato riproposto con oltre 70 repliche dentro e fuori la provincia di Lecco, andando in scena all’interno di rassegne e festival teatrali anche di rilevanza nazionale (“L’Ultima Luna d’Estate” Ed. 2001). Ha inoltre ottenuto diversi premi (miglior regia, attore e attrice, miglior spettacolo) in rassegne organizzate da FITA e UILT Lombardia e altri Enti. Da citare infine le rappresentazioni a Bucançais in Francia e in Spagna a Manlleu, nonché quella in programma nel 2012 in Austria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *