Rumors… chi ha spararto a Charley Brok

Compagnia TEATRAMICO

Mola di Bari (BA)

Genere: commedia degli equivoci moderna – brillante

Lingua: Italiano

Anno della videoregistrazione: 2018

Durata: 120′

Autore: Neil Simon

Regia: Pasquale Legretto

Piattaforma: YOUTUBE

Personaggi e interpreti:

Chris – Angela DIGIORGIO
Ken – Pasquale LEGRETTO
Claire – Marilena BERARDI
Len – Rino GIULIANI
Cocca – Alessandra LEGRETTO
Ernie – Nico SPILLO
Glenn – Armando LORUSSO
Cassie – Paola SALUSTIO
Weltch -Vito ORLANDO
Myra – Vanna MOCCIA

RUMORS, traducibile con “pettegolezzi”, è una macchina comica perfettamente ideata nel ritmo e nell’azione fisica che non lascia nulla al caso; scritta e rappresentata per la prima volta nel 1988 nasce dal genio del pluripremiato commediografo statunitense Neil Simon (New York 1927-2018), autore di decine di commedie campioni d’incassi a Broadway.
Charley Brock, il vice sindaco di New York, sta per festeggiare i suoi 10 anni di matrimonio con sua moglie Myra; i suoi migliori amici arrivano a casa per la cena e lo trovano disteso in camera in un lago di sangue, ferito da un colpo di arma da fuoco… della moglie non vi è alcuna traccia e nemmeno della servitù… la cena non è pronta… e per evitare un scandalo che significherebbe la fine della carriera da vicesindaco (e anche la loro) cominciano a nascondere la verità inventando una serie di bugie… fino all’arrivo della polizia. Cosa è successo veramente?… quale sarà la verità? e soprattutto: “CHI HA SPARATO A CHARLEY BROCK?”… tra colpi di scena, risate e pettegolezzi il bandolo della matassa viene sbrogliato… ma sarà la verità? o un altro “pettegolezzo”?
“Una cosa può accadere ed essere una menzogna totale; un’altra cosa può non accadere ed essere più vera della verità” – (Tim O’Brien)


I “deep link” dei video sono stati forniti a ilteatroamatoriele.it dalle compagnie, che se ne assumono tutte le responsabilità sia per i contenuti che per gli adempimenti legali in relazione alle normative vigenti sul diritto d’autore


Compagnia Artemanus – Manocalzati (AV)

Separati, ma non troppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *