Mola di Bari (BA), 22 e 23 giugno 2019: la compagnia Teatramico a Palazzo Pesce

Sabato 22 alle ore 21.00 e domenica 23 giugno alla stessa ora, nella suggestiva location di Palazzo Pesce a Mola di Bari, la compagnia Teatramico presenta La lunga notte del dottor Galvan, dall’omonimo racconto di Daniel Pennac, regia di Rino Giuliani e Francesco Paolo Caragiulo.

Una tipica domenica notte al pronto soccorso, e per giunta con la luna piena. Una notte che vien voglia di raccontare a qualcuno.”

Gerard Galvan è il giovane medico di guardia al pronto soccorso di un grande ospedale parigino, affollato, come di consueto, da una miriade di pazienti.
Fin troppo facilmente il protagonista si perde in un incessante via vai di pensieri,  fintanto che non si ritrova dinanzi a «quel signore laggiù»,  un uomo seduto su una sedia che altro non dice se non la frase «non mi sento tanto bene».
Il paziente viene sottoposto al consulto dei migliori esperti della clinica ma, dopo ogni diagnosi, i sintomi che egli presenta sembrano scomparire e lasciar posto ad altri sempre nuovi in una rocambolesca corsa da un reparto all’altro che ha del comico, grottesco quasi, in un quadro in cui sembra si animino solo incertezze e rimpalli di responsabilità.
Si dipinge una società da “bigliettini da visita” destinata al suo stesso superamento grazie alla riscoperta dell’istinto e del sentimento più vero.

Lo spettacolo prende vita in un ambiente onirico, a tratti surreale, dove si materializzano in un rocambolesco susseguirsi di personaggi e rievocazioni immaginarie, i ricordi del Dottor Gerard Galvan. Sempre appeso ad un filo sottile tra realtà e follia, il divertentissimo testo di Pennac lascia notevole spazio ad una costruzione e caratterizzazione estremamente dinamiche e colorate dei diversi personaggi, che il racconto di Galvan sapientemente presenta battuta dopo battuta.
Il protagonista è un camaleonte di toni e intenzioni, in interfacciarsi continuo tanto con gli oggetti fisici presenti sulla scena quanto con la scenografia che in alcuni passaggi prende letteralmente vita accompagnando e quasi guidando l’agire di Galvan.
L’allestimento che Teatramico propone dell’opera è estremamente innovativo, un esperimento scenico che si propone di innovare lo spazio spesso classico e standardizzato del teatro di prosa, attraverso l’utilizzo di una scenografia multimediale ibrida, con proiezioni in video-mapping.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *