Giarre (CT), 8 e 9 giugno 2019: la compagnia Le Tre Fontane di Presa al teatro Garibaldi

Sabato 8 e domenica 9 giugno, in entrambe le date alle ore 17.30, sul palcoscenico del cineteatro Garibaldi di Giarre (Catania), la compagnia Le Tre Fontane di Presa presenta Filumena Maturano, di Eduardo De Filippo, regia di Caterina Scuderi.

Scritta nel 1946 da Eduardo De Filippo, e inserita dall’autore nella raccolta Cantata dei giorni dispari,  è  uno dei lavori di Eduardo più conosciuti e apprezzati dal pubblico e dalla critica internazionale.
Scritta originariamente da De Filippo per la sorella Titina, che rese una grande interpretazione del personaggio femminile di Filumena, in seguito fu interpretata da Regina Bianchi, Pupella Maggio, Valeria Moriconi, Isa Danieli, Lina Sastri, Mariangela Melato, Mariangela D’Abbraccio.
Dalla commedia Eduardo trasse il film omonimo (1951), diretto e interpretato da lui stesso e da sua sorella Titina, nonché la versione televisiva (1962) con Regina Bianchinella parte che fu di Titina; Vittorio De Sica ne trasse altresì Matrimonio all’italiana (1964), con Sophia Loren  e Marcello Mastroianni, sempre ambientato a Napoli. Racconta Andrea Camilleri, che ebbe frequentazioni di lavoro e d’amicizia con Eduardo De Filippo e che, in occasione della trasposizione televisiva della commedia, Eduardo disse a Regina Bianchi: «Regì, guarda che poi questo Titina se lo guarda». Regina Bianchi interpretò la parte dando tutta sé stessa. Alla fine del primo atto – negli anni ’60 non c’era montaggio, si registrava un atto intero – Camilleri, profondamente emozionato, si precipitò ad abbracciare l’attrice, che gli svenne tra le braccia per la tensione emotiva della recitazione che, con quelle parole, Eduardo le aveva provocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *