Roma, 14 novembre 2018: parte ufficialmente la seconda rassegna teatrale di Con.Te.A.

di Sergio Spuio

Ieri sera, di fronte alla platea gremita del PICCOLO TEATRO SAN VIGILIO di Roma, è partita ufficialmente la SECONDA RASSEGNA TEATRALE targata CON.TE.A.
Dopo una breve introduzione di Gaetano Esposito, bravissimo attore prestato al ruolo di presentatore, e di Mattia Cirelli, scoppiettante comico romano che ha voluto omaggiare il pubblico con la sua presenza nel ruolo di “valletta”, ha preso la parola Francesco De Filippo, Direttore Artistico del teatro, che ha subito fatto sentire di casa tutte le compagnie teatrali presenti; la sua passione per il teatro e la sua estrema gentilezza sono un mix eccezionale e per questo motivo CON.TE.A. affida a lui, ad occhi chiusi, la propria stagione teatrale. Fanno gli onori di casa anche il Parroco don Alfio Tirrò che ricorda l’attenzione che la Chiesa riserva agli artisti ed in particolar modo vengono ricordate le parole di San Giovanni Paolo II che in vita fu anche lui attore e che durante il suo pontificato non mancò mai di rivolgere uno sguardo benevolo verso chi sale su un palcoscenico per regalare emozioni alla gente. Poi è la volta della compagnia stabile e del regista che racconta aneddoti che risalgono al 1962, quando giovinetto iniziava ad organizzare i suoi primi spettacoli. Sale sul palco il Presidente Paolo Mellucci che non nasconde il suo orgoglio e la sua commozione nel vedere che la sua “creatura”, pensata qualche anno fa a tavolino con alcuni amici, oggi ha un nome ed una identità ben precisa: CON.TE.A. esiste e dopo pochissimo tempo raggiunge già traguardi ambiziosi ottenendo per la seconda volta il patrocinio della REGIONE LAZIO e per la prima volta il patrocinio del VICARIATO DI ROMA. Quindi Sergio Spurio, responsabile della comunicazione, passa a spiegare una grande novità di quest’anno. Tramite il sito istituzionale di CON.TE.A. sarà possibile prenotare ONLINE scegliendo il posto in sala ed avendo diritto ad uno sconto di 2 EURO sul biglietto di ingresso, pagando così al botteghino 10 Euro e non i 12 previsti per chi non prenota. Poi è finalmente il momento di concentrarsi sul cartellone; quattordici spettacoli tutti di qualità ed estremamente variegati. Ci saranno commedie brillanti e drammatiche. Si va dagli autori moderni e contemporanei fino ai grandi classici come Goldoni e Pirandello.

Tutti i rappresentanti delle compagnie vengono chiamati sul palco a presentare la loro proposta teatrale. La serata termina con una grande festa. Tappi di bottiglia saltano in aria. E’ tempo di festeggiare, ma soltanto per qualche ora… E’ già tempo di cominciare… Chi è di scena? La compagnia DATECI UN NOME ha l’onore di inaugurare la rassegna con lo spettacolo GRISU’ GIUSEPPE E MARIA.

VI ASPETTIAMO A TEATRO!!!
SARA’ UNA GRANDE STAGIONE
e ricordate sempre il motto di CON.TE.A.

“L’UNIONE FA IL TEATRO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *