Battipaglia (SA), 23 settembre 2018: al via la Rassegna di spettacoli legata al Premio “Gianni Agnifili”

Domenica 23 settembre, al Cine-Teatro “Bertoni” di Battipaglia (Salerno), inizia la XV edizione del Premio artistico e teatrale “Gianni Agnifili”, evento organizzato da Samarcanda Teatro con la Direzione Artistica di Francesco D’andrea ed intitolato ad uno dei pionieri del teatro amatoriale battipagliese.
Scomparso nel 2003, Agnifili è stato il pioniere del Teatro a Battipaglia. Ha fondato nel 1970, insieme a D’Andrea e ad altri giovani, una delle prime compagnie amatoriali della provincia di Salerno. È stato anche un riferimento per molti giovani che, soprattutto verso la fine degli anni 60 del secolo scorso, hanno cominciato ad apprezzare con lui l’importanza della cultura e del teatro che potevano essere delle armi atte a “dissentire ma in maniera pacifica e sana”.
Il “Premio Gianni Agnifili” viene assegnato ogni anno ad un cittadino battipagliese distintosi per le attività culturali e per le doti umane e professionali.
Come è tradizione, in questa occasione  Samarcanda Teatro presenterà le sue nuove produzioni.

Si comincia con Serata omicidio, di Giuseppe Sorgi,  il 23 settembre alle 19.30.

Un omicidio viene preannunciato su internet.
L’assassino comunica giorno, ora e luogo in cui verrà commesso il crimine. L’indirizzo risulta essere quello di una giovane donna, appena trasferitasi nel nuovo appartamento, che non prende sul serio la vicenda.
Eppure, la sera in questione, si recano sulla “scena del crimine” alcuni personaggi bizzarri e inattesi, ognuno spinto da  motivazioni diverse.
Così il giallo si tinge di rosa e si fa commedia.
Nessuno comprende il motivo di un omicidio preannunciato su internet, tantomeno la padrona di casa che si troverà ad avere a che fare con imprevedibili personaggi. Eppure l’assassino ha costruito un piano perfetto.
Come scoprire la verità? Le risposte giungeranno tutte grazie alla comicità indomabile dei protagonisti.
Un giallo a tutti gli effetti, dove i cultori del genere ritroveranno una serie di succulente allusioni a più di un’opera di Agata Christie(“Macabro Quiz” e “Un delitto avrà luogo”) e dove, al tempo stesso, la comicità fa da padrona senza sottrarre nulla al gioco ad incastro di un mistero da risolvere.
E quando i fatti volgeranno al peggio, sfuggendo imprevedibilmente di mano ai presenti, quel gioco comico e mortale esigerà una soluzione. Chi ha premeditato il tutto?  Perché? E soprattutto l’assassino come è riuscito a tessere le fila della sua “Serata omicidio”?

Date degli spettacoli successivi:

Il berretto a sonagli, di Luigi Pirandello (nella versione napoletana di Eduardo De Filippo), in scena domenica 30 settembre.

La luna quadrata, di Giorgio Solieri, in scena domenica 7 ottobre.

La terrazza, di Paola Settele, in scena domenica 14 ottobre.

La regia degli spettacoli è di Enzo Fauci.
La rassegna ha il Patrocinio di FITA, Comitato provinciale di Salerno, del Comune di Battipaglia e del Consorzio TeatroInsieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *