Poggio Moiano (RI), 3 marzo 2018: si è “celebrata” la quinta serata della Rassegna di Teatro Amatoriale

Ottima performance della Compagnia La Bottega di Saro ieri sera, sabato 3 febbraio, al Teatro Comunale di Poggio Moiano (Rieti) in occasione della quinta di sei serate dell’edizione 2018 della Rassegna di Teatro Amatoriale organizzata dalla Compagnia Vicolo Primo.
Tutti gli attori della commedia Prete per caso si sono distinti per le eccellenti catatterizzazioni dei personaggi e per il garbo con cui hanno proposto uno spettacolo che il pubblico ha gradito ed apprezzato.

Abbiamo incontrato Roberto Nocilla, autore e regista della commedia che, nella sua qualità di Presidente della Compagnia ha risposto alle nostre 4 domande.

QUAL È LO SPIRITO CHE ANIMA LA COMPAGNIA E PER QUALI SCOPI È NATA?
Lo spirito con cui è nata la Bottega di Saro è decisamente goliardico. Io avevo scritto una commedia e, con un gruppo di amici, proposi di provare a realizzarla, tanto per divertirsi, farsi due risate e vedere che ne sarebbe uscito. Da quel momento, e sono ormai 32 anni, ci è piaciuto e abbiamo continuato. Nel frattempo i componenti del gruppo sono cambiati ma lo spirito goliardico è rimasto sempre lo stesso.

QUALI SONO LE MAGGIORI DIFFICOLTÀ CHE DOVETE AFFRONTARE?
La difficoltà più grande è la stessa che penso abbiano tutte le compagnie amatoriali: il tempo. Ognuno di noi ha un lavoro, o la scuola, e a volte alla sera, quando ci sono le prove, ci si sente stanchi o si è impossibilitati ad essere presenti. Però è sempre piacevole incontrarsi e divertirsi insieme.

IN CHE MODO, IN BASE ALLA SUA ESPERIENZA, QUESTE DIFFICOLTÀ POSSONO ESSERE SUPERATE?
Con l’amicizia, col piacere di stare insieme, di ritrovarsi, magari anche per una cena o altre occasioni per “fare gruppo” anche fuori dal teatro.

COSA SOGNA, UN PRESIDENTE, PER LA SUA ASSOCIAZIONE?
Sogna di andare avanti sempre abbastanza tranquillamente e di portare il gruppo a livelli artistici sempre maggiori, rimanendo ovviamente amatoriali ma con uno spirito sermpre più “professionistico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *