4 domande all’Autore: Mena Antonelli

Ecco le risposte che ci ha dato Mena Antonelli, autrice laziale:

QUANDO HA COMINCIATO A SCRIVERE PER IL TEATRO E QUALE È STATA LA MOLLA CHE L’HA SPINTA A FARLO?
Ho iniziato fin da giovane, quando frequentavo il Liceo, adattando e rielaborando vecchi lavori di autori famosi italiani e stranieri. Non c’è stata una vera e propria “molla” che è scattata, solo lavoro, studio, ricerca e tanto ma tanto amore per il teatro.

COME NASCE UN TESTO TEATRALE?
Può nascere in qualunque momento o situazione dipende dallo stato d’animo in cui mi trovo nel momento in cui scatta l’idea che poi successivamente verrà elaborata e trasportata sulla carta ( la prima bozza mi piace scriverla con la penna).

LE SUCCEDE MAI CHE UN SUO TESTO VENGA INTERPRETATO DAL REGISTA IN UN MODO CHE LEI NON AVEVA NEANCHE CONSIDERATO?
E’ successo in passato ma non c’è mai stato un regista che abbia saputo far vivere sulla scena i miei personaggi. Purtroppo, ahi loro, sono sia autore che regista!

COSA PENSA DELLE COMPAGNIE AMATORIALI CHE METTONO IN SCENA I SUOI LAVORI?
Ne sono felicissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *